Piantare le fragole: scegli la varietà più adatta

Piantare le fragole: scegli la varietà più adatta

fragole varietà GemmaPiantare le fragole significa  anche scegliere il tipo e la varietà più adatta perchè fra i piccoli frutti la fragola è quello che ha più cultivar.

Prima di piantare le fragole occorre riflettere bene su cosa dal fragoleto vuoi ottenere.

Il primo grosso dilemma che ti troverai  ad affrontare se vuoi piantare le fragole è se prendere piante unifere oppure rifiorenti.

Se hai dello spazio e sei goloso di fragole pianta una combinazione di varietà che fruttifichino all’inizio, a metà e alla fine della bella stagione.

Se  hai la possibilità di fare in questo modo potrai gustarti rosse e saporite fragole da circa metà-fine aprile sino a settembre.

Se poi vuoi anticipare il primo raccolto di circa 2 o 3 settimane puoi coprire con campane le tue piantine di fragola per proteggerle dal freddo oppure puoi trasferire alcuni vasi di fragole alla fine dell’inverno in serra o in una veranda luminosa e riscaldata.

 

Piantare le fragole: i 3 grandi gruppi

Le fragole si dividono, a seconda della durata della loro fioritura, in 3 grandi gruppi.

-fragole unifere

-fragole rifiorenti

– fragole fotoindifferenti o “day neutral”

Appartengono al gruppo delle fragole unifere o brevidiurne tutte quelle varietà di fragole che fioriscono in abbondanza in primavera facendo sbocciare i loro fiori se il periodo di luce è inferiore alle 12 ore.

Naturalmente la temperatura deve essere mite e adatta alla loro crescita.

Questo tipo di fragole concentrano tutta la loro abbondante produzione soltanto nel periodo primaverile.

Quindi avrai  tutto il raccolto concentrato in  due o tre settimane al massimo.

Piantare le fragole affidandosi a una di queste varietà significa avere fragole gustose e succose le migliori qualitativamente per un orto famigliare.

A fronte di questo fatto c’è la caratteristica che tutta la produzione è concentrata in un breve periodo quindi o ne metti poche piante oppure l’eccedenza la trasformi in marmellate e succhi che saranno molto graditi quando la stagione delle fragole è passata da un pezzo.

Piantare le fragole del gruppo delle rifiorenti o longidiurne significa piantare le varietà che differenziano i fiori con un periodo di luce superiore alle 14 ore e quindi producono dalla primavera inoltrata sino all’autunno.

varietà Mara des BoisA questo gruppo appartengono tutte quelle cultivar che fioriscono e fruttificano per un lungo periodo di tempo da fine aprile sino alle prime gelate.

Se poi hai la fortuna di abitare in una zona dove l’inverno è mite e  collochi alcuni vasi con questo tipo di fragole in un ambiente luminoso e  protetto avrai la soddisfazione di gustare qualche fragola anche in inverno.

Purtroppo questo tipo di fragole come sapore e consistenza è leggermente inferiore a quello delle varietà rifiorenti.

Anche la loro produttività che si situa in un arco di tempo così lungo è forzatamente più ridotta.

Mi sento però di aggiungere che molti sforzi sono stati fatti per migliorare questi difetti.

Nelle cultivar rifiorenti più recenti è stata migliorata sia la qualità che la produttività.

Piantare le fragole che appartengono al  gruppo delle rifiorenti significa avere fragole fresche per tutta la bella stagione ma sarà difficile che tu possa trasformarle in marmellate o succhi vista la scarsità della loro produzione.

Per quanto riguarda l’epoca della piantagione ti consiglio di piantare queste varietà  di fragole in autunno per poter raccogliere la loro produzione dalla primavera seguente.

Il terzo gruppo è costituito dalle fragole fotoindifferenti o “day neutral” che fruttificano anche se la luminosità non è intensa purchè la temperatura non scenda sotto i 10° C.

Sono varietà particolarmente adatte ad essere forzate durante il periodo invernale quando la luminosità è scarsa.

E’ possibile anche coltivarne qualche pianta in casa ponendo il vaso vicino a una finestra molto luminosa.

Piantare le fragole dei differenti tipi  rende possibile, come avrai potuto notare, avere una produzione di questo rosso e gustoso frutto non solo per tutta la bella stagione ma anche nel periodo autunnale e invernale.

Se vuoi scoprire l’affascinante mondo di questo frutto davvero a 360° clicca qui sotto questo banner:

 

banner fragola1 copia

 

Piantare le fragole: come scegliere le varietà

Sono davvero tante le nuove varietà di fragola che ogni anno si affacciano sul mercato.

La fragola fra i piccoli frutti è quello che più di ogni altro muove un mercato ricco e quindi vi è tanto interesse e studi su di lui.

Molte  nuove varietà sono coperte da brevetto e non si possono riprodurre.

Vale però la pena di ricercare queste varietà così qualitative e certificate sane da virosi per impiantare un fragoleto di qualità che ti darà tante soddisfazioni per  parecchi anni.

Un’altra cosa da tenere presente è che non è detto che una varietà che ha avuto un’ottima riuscita in una determinata zona l’abbia anche nella tua magari parecchio differente sia come temperatura che come luminosità.

Vi sono varietà che sono più adatte per le zone calde del Sud Italia mentre altre sono più idonee per l’Italia del Nord.

Piantare le fragole quindi significa anche fare attenzione a questo particolare e scegliere possibilmente cultivar che già abbiano dato ottima riuscita nella tua zona.

In via del tutto indicativa ti metto qui 3 varietà per tipo di quelle di più certa riuscita e già largamente collaudate.

Nel gruppo delle  fragole unifere ti segnalo le seguenti varietà:

Alba: ha un’ottima e abbondante produttività ed è una delle più precoci varietà primaverili.

La pianta è vigorosa e rustica più adatta per zone centro-settentrionali.

I suoi frutti sono di pezzatura media, di colore rosso chiaro, regolari come forma e belli, di ottimo sapore.

La raccolta risulta agevolata perché vi è una certa contemporaneità di maturazione dei frutti che con facilità una volta maturi si staccano dalla pianta.

Se nella tua zona le tiepide giornate primaverili arrivano presto e sei impaziente di gustare ottime e sugose fragole questa è la varietà che fa per te.

Un’altra cultivar rustica e vigorosa  adatta sia per zone centro-settentrionali che meridionali è Gemma.

Il suo frutto è di forma conico allungata di colore rosso brillante con ottimo sapore.

Se ti trovi in una zona  meridionale pianta  la cultivar Gemma e avrai una buona riuscita.

Se sei un principiante e vuoi piantare le fragole di una varietà rustica ed affidabile scegli Camarosa.

Questa varietà un po’ tardiva, la maturazione dei suoi frutti inizia alla fine della primavera inizio estate, ti fornirà un’abbondante produzione di fragole di un bel colore rosso scuro dolci, saporite e zuccherine.

E’ indicata per ambienti meridionali e siciliani.

Camarosa riesce bene anche se la coltivi in vaso.

Passiamo adesso a considerare le fragole del gruppo delle rifiorenti.

Di questo gruppo  ti segnalo le seguenti varietà:

Annabelle una cultivar produttiva con una buona rifiorenza.

varietà AnnabelleLa pianta è rustica con frutto tondeggiante di calibro medio con colore rosso aranciato brillante ed attraente.

La polpa è zuccherina e il suo profumo, che ricorda vagamente le fragoline di bosco, rimane costante per tutta la bella stagione.

Annabelle è adatta  per  zone situate  nel settentrione  e nel centro Italia.

Se hai un agriturismo oppure vuoi smerciare fragole fresche di ottima qualità per tutta la bella stagione non esitare a piantare le fragole della cultivar Annabelle.

Se vuoi una delle più saporite fragole rifiorenti che offre attualmente il mercato allora pianta la cultivar  Anais.

Piantare le fragole della varietà Anais significa avere piante vigorose e rustiche con fioritura regolare per tutta la bella stagione.

Questa fragola ha un aroma intenso, calibro medio, colore brillante e un ottimo gusto.

Mara des Bois è una varietà che ha due periodi distinti di fruttificazione.

Il primo si situa alla fine della primavera o all’inizio dell’estate l’altro invece cade all’inizio dell’autunno.

E’ una cultivar rustica, poco sensibile alle malattie che possono colpire il fragoleto.

Le sue fragole sono di pezzatura media, colore rosso vivo e un profumo e un sapore che ricorda le fragoline di bosco.

Questa cultivar è adatta ad ambienti freddi di montagna e anche per colture tardive fuori suolo.

NB: Per favorire la fioritura  delle varietà di fragole rifiorenti occorre effettuare un’accurata e costante pulizia delle foglie secche e degli stoloni durante tutta la fase produttiva.

Passiamo adesso all’ultimo tipo di fragola il più recente quello delle varietà fotoindifferenti.

Ti metto qui due varietà entrambe coperte da brevetto.

La prima è Irma una cultivar rifiorente “day neutral” adatta alle aree settentrionali.

La varietà Irma ha un buon vigore e una produttività molto elevata in grado di produrre in coltura protetta da fine settembre fino a dicembre.

Il frutto è  di grande pezzatura, di forma  conico allungata, molto regolare e di colorazione rosso intenso.

E’ ottima sia per piantagioni estive ma è ancora meglio piantare le fragole di questa varietà per piantagioni autunnali sia in suolo che fuori suolo.

Se stai cercando una fragola adatta per una intensiva produzione autunnale scegliendo la cultivar Irma non sbaglierai.

L’altra cultivar è una varietà recente creata in California vigorosa e   produttiva chiamata  San Andreas.

Questa varietà è  rustica con una buona tolleranza alle malattie dell’apparato radicale che affliggono le piante di fragola specie nelle colture intensive.

I suoi frutti sono grandi, con forma regolare e conica di colore rosso brillante ed uniforme.

La sua polpa è consistente con un ottimo gusto.

Facile da raccogliere e di ottima figura per la grossa pezzatura dei suoi frutti.

Sia in pieno campo che in coltura protetta ha manifestato una  produttività sempre molto costante durante tutto l’anno.

Se vuoi  piantare le fragole per avere questi  sugosi frutti anche in un periodo avaro di dolci fragole e oltre alla bontà privilegi la grossezza e la bellezza del frutto allora scegli la varietà  San Andreas.

Se poi vuoi scoprire come fare per avere un frutteto rigoglioso e produttivo tutto l’anno ho creato un’opera completa che tratta non solo delle piante da frutta ma come coltivare anche i piccoli frutti come la fragola.

Scopri di più cliccando qui sotto questo banner

 

banner frutteto2

 

Conclusioni

fragola varietà IrmaIn questo post mi sono addentrata nel vasto e affascinante mondo delle varietà di fragole che si traduce in una ricerca tenace della varietà perfetta.

Ancora  e oserei dire per fortuna questa varietà ripiena di virtù e senza nessun difetto non è stata trovata.

Tuttavia la ricerca è accanita perché il vasto mondo della fragola smuove interessi davvero notevoli e in tutto il mondo!

Guarda il video  post dove praticamente puoi vedere come coltivare questo rosso  piccolo frutto il più popolare fra i piccoli frutti coltivati

Se vuoi saperne di più clicca qui sotto questo link

Coltivare la fragola: come farlo in modo ottimale

A questo punto non mi resta che inviarti

Un dolce affettuoso saluto da

 

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO!