Frutti di bosco: ricette per consumarli tutto l’anno

Frutti di bosco: ricette per consumarli tutto l’anno

Dei frutti di bosco le ricette sono numerose e molto differenti  ma hanno tutte una  caratteristica: contengono un prodotto, i frutti di bosco, che hanno tutti delle notevoli qualità organolettiche così utili per la nostra salute. Quindi chi intende coltivare i frutti di bosco per il fabbisogno familiare potrà, con dei frutti di bosco le ricette, godersi tutto l’anno non solo  la frutta fresca al momento della raccolta ma,  grazie alle differenti modalità di conservazione, potrà gustare i frutti di bosco durante tutto l’arco dell’anno. Infatti  per quanto riguarda dei frutti di bosco le ricette ve ne sono davvero tante: primi piatti, dolci, liquori passando per conserve e succhi e si differenziano a seconda del frutto di bosco protagonista della ricetta. Quindi è senz’altro consigliabile piantare più specie di frutti di bosco anche se il terreno disponibile non è molto. Bastano due file di fragole, una fila di lamponi addossata alla recinzione, due cespugli di ribes, una pianta di more, sempre contro la recinzione perché occupi poco spazio. Poi se il tuo terreno è adatto, cioè possiede la giusta acidità, puoi piantare alcune piante di mirtilli che ti consentiranno di avere i loro piccoli frutti sino a fine estate. In un angolino pianta anche un cespuglio di uva spina, lo so che è spinoso però ne esistono   varietà inermi  anche se  sono rare e difficili da reperire. L’uva spina ti darà un frutto di bosco  non molto conosciuto e potrai, quando farai dei frutti di bosco le ricette, includerlo per dare ai tuoi piatti un sapore particolare. Inoltre ricordati che è vantaggioso avere a disposizione   frutti di bosco  che hanno differenti periodi di maturazione per poter prolungare il più possibile il piacere di gustare questi frutti  profumati ed aromatici. Con una attenta scelta dei tipi e delle varietà hai la possibilità di avere frutta fresca dalla primavera sino all’autunno. Inoltre potrai con orgoglio mostrare ai tuoi conoscenti ed amici non solo le differenti varietà dei frutti di bosco coltivati da te ma anche dei frutti di bosco le ricette che potrai far gustare nella brutta stagione quando le piante sono spoglie e non più produttive. Se  vuoi sapere come coltivare questi  frutti di bosco tutto l’anno e tante altre notizie sulla coltivazione degli ortaggi clicca qui sotto questo banner:     Frutti di bosco le ricette: consumo fresco e surgelato Chi non conosce il profumo e la bontà...

La coltivazione di frutti di bosco: facili da coltivare ottimi da gustare

La coltivazione di frutti di bosco: facili da coltivare ottimi da gustare

 La coltivazione di frutti di bosco non è complicata e difficile perché  i frutti di bosco necessitano di poche cure. Quindi la coltivazione di frutti di bosco è ideale per chi è poco pratico di  coltivazione di alberi da frutta. La coltivazione di frutti di bosco è  molto adatta anche per chi ama cogliere la frutta direttamente dalle piante perché non deve faticare arrampicandosi su scale oppure usando lunghi attrezzi per poter raggiungere i rami più alti. I frutti di bosco infatti se non sono a livello del terreno, come succede per le fragoline di bosco, sono in ogni caso portati da arbusti che non superano il metro di altezza.   O raccogli i benefici frutti di bosco o li coltivi Fragole, lamponi, mirtilli, more  e ribes sono frutti che un tempo richiamavano alla mente liete e serene giornate trascorse all’aria aperta in campagna a contatto con  la natura. Si cercavano le piccole fragoline che selvatiche si nascondevano sotto le foglie, si andava in cerca dei lamponi selvatici che nelle radure boschive nascevano numerosi, si sfidavano le spine dei rovi per cogliere le dolci more selvatiche che maturavano sino  in autunno. Spesso si mangiavano  uno dopo l’altro appena colti, specie se si era ragazzini o bimbi,  e solo con sforzo o con le sgridate dei genitori riuscivano i  frutti di bosco a raggiungere la tavola dove si gustavano tutti insieme ed erano  dolci e profumati, una vera delizia. La coltivazione di frutti di bosco quando ero ragazzina io, una quarantina di anni fa, non esisteva perché  i boschi e i prati meno inquinati e più  numerosi di quelli di oggi donavano con generosità i piccoli, profumati e dolci frutti di bosco. La vita di oggi sempre frenetica e impegnata lascia poco spazio per le allegre scampagnate di una  volta. Al giorno  d’oggi chi mai ha tempo per andare a raccogliere i lamponi selvatici o per ricercare con pazienza le piccole fragoline di bosco che profumate e piccine si nascondono fra il fogliame? Purtroppo sono proprio pochi i fortunati che vivendo in campagna vicino a boschi o a prati possono permettersi di raccogliere con comodità  i  frutti di bosco. Eppure sono molte le persone che gradiscono questi frutti  gustosi, profumati e delicati. Quindi perché non intraprendere la coltivazione di frutti di bosco   e avere il piacere di seguire lo sviluppo naturale delle pianticelle,  dai teneri germogli che spuntano in primavera...

Le fragoline di bosco: fra i frutti di bosco i più ricercati

Le fragoline di bosco: fra i frutti di bosco i più ricercati

Le fragoline di bosco sono, fra i frutti di bosco, i più conosciuti e ricercati. Chi non ha mai notato una piccola rossa fragolina che spiccava per il suo colore rosso vivo fra le altre fragoline di bosco più immature? Sceglierla con cura ma anche con decisione fra le altre fragoline di bosco di colore più pallido e mettersela in bocca è un’irresistibile tentazione. Che bontà si sente appena la si gusta! . Già il suo intenso profumo predispone a  assaporarla e fa venire l’acquolina in bocca. Poi quando finalmente possiamo mangiarla permane a lungo quel suo gusto dolce di fragola che è tipico solo delle fragoline di bosco e che si riscontra molto meno nelle loro cugine coltivate.   Fragoline di bosco le loro origini. In questo post desidero parlare delle origini di questo piccolo frutto chiamato di bosco perché cresce selvatico al limite dei boschi sotto gli alberi che lo proteggono con la loro ombra e lo nascondono. Le fragoline di bosco sono un frutto diffuso in entrambi gli emisferi sia in America che in Asia e anche in Europa. E’ un frutto davvero molto antico tracce ne sono state trovate alla fine dell’ultima glaciazione ben 10.000 anni fa quando questa piantina erbacea si diffuse nelle aree boschive americane, europee e asiatiche. Di fragoline di bosco ve ne sono di molti tipi differenziati a seconda della zona nella quale crescono. La fragolina di bosco appartiene alla famiglia delle Rosacee e al genere Fragaria  nome datogli per ricordare il suo intenso profumo.   Fragoline di bosco: le varie specie Il genere Fragaria comprende circa 22 specie e molte sottospecie che vivono spesso in zone ristrette. La specie di origine europea più diffusa di fragoline di bosco, che si trova anche in Italia, è Fragaria vesca. Il nome vesca deriva dal latino e significa molle per indicare la morbidezza del suo frutto. In Europa e in Italia vi sono altre specie di Fragaria come la Fragaria viridis interessante soprattutto per la sua tolleranza ai terreni calcarei e la polpa soda dei suoi piccoli frutti e Fragaria moschata presente soprattutto in Germania, Francia e Italia del Nord. Vi sono poi le numerose specie di Fragaria tipiche del continente asiatico come Fragaria mandschurica diffusa nel nord est della Cina ma che si trova anche nella Corea del Sud e in Mongolia. Questa specie di Fragaria è diffusa sino alle sponde orientali...

Categoria vuota!

Categoria vuota!

Sono spiacente ma questa categoria non contiene ancora articoli. Lasciami il tempo di scriverli e ti prometto che saranno subito pubblicati! 😉 Riccarda